Oli EssenzialiZone Intime

Camomilla per Prurito Intimo Femminile

Camomilla per prurito intimo. Il prurito intimo è un problema molto fastidioso e molto comune tra le donne. Inoltre, vista l’intimità della zona del corpo interessata da questo fastidio è spesso causa di estremo imbarazzo. In questo articolo vogliamo proporvi una rimedio naturale contro il prurito intimo. In ogni caso consigliamo comunque di prenotare una visita presso il vostro ginecologo per un’accurata analisi del disturbo.

Camomilla per Prurito Intimo Femminile

Prima di tutto è importante capire quale può essere l’origine del fastidio. Se legato all’uso di detergenti aggressivi, se collegato alla presenza di batteri o se causato da un abbigliamento inadatto. Il prurito e rossore intimo inoltre può essere legato anche allo stress o ad un’alimentazione scorretta. Ad ogni modo ora vedremo come utilizzare la camomilla per prurito intimo grazie alla sua azione lenitiva e antinfiammatoria.

Occorrente:

Olio essenziale di camomilla
Tampone

Procedimento:

Essenziale per la buona riuscita di questo rimedio naturale a base di camomilla per prurito intimo è   curare l’igiene intima con attenzione. Preferiamo sempre detergenti a base naturale e limitiamoci ad usare il meno possibili prodotti a base chimica. Indossiamo sempre biancheria pulita e preferibilmente di colore chiaro. Inoltre evitiamo l’utilizzo di carta igienica colorata.

Ora passiamo a come alleviare il prurito utilizzando la camomilla. Quello che occorre è dell’olio essenziale di camomilla. Possiamo comprarlo in erboristeria oppure online. Imbeviamo un tampone con l’olio di camomilla e utilizziamolo per tamponare le zone afflitte dal fastidioso prurito. Ne avremo subito sollievo grazie all’azione della camomilla che diminuirà l’infiammo della parte interessata.

Tante volte a questi problemi si affiancano delle perdite. In questi casi anche la camomilla per prurito intimo potrebbe rivelarsi insufficiente. Se le perdite sono di colore biancastro potrebbe trattarsi di candida vaginale. Se il colore delle perdite è più sui toni del giallastro o del verde, potrebbe trattarsi di un’infezione causata da Trichomonas vaginalis. Casi come questi richiedono la visita presso uno specialista, un ginecologo o il medico curante.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker