Amaro Svedese per Stitichezza e Intestino Pigro - Rimedi Fai Da Te
Colon e Intestino

Amaro Svedese per Stitichezza e Intestino Pigro

Amaro svedese per stitichezza e intestino pigro. La stitichezza, chiamata anche stipsi, è un disturbo gastrointestinale molto diffuso. Si tratta di irregolarità della defecazione che può essere dovuta a diverse cause. Può essere legata a un’alimentazione sbagliata, povera di fibre, a un periodo di particolare stress fisico o emotivo, alla scarsa o assente attività fisica. Se non sono presenti patologie serie, si può ricorrere a rimedi naturali come le erbe dell’amaro svedese per stitichezza e stipsi.

Amaro Svedese per Stitichezza e Intestino Pigro

Fra le tante erbe che compongono questo amaro (zafferano, radice di zedoaria, radice di angelica, radice di rabarbaro, mirra, aloe, canfora naturale, curcuma e carlina) molti sono un vero e proprio toccasana per il sistema digerente. L’amaro svedese per stitichezza è un ottimo rimedio anche per gonfiori addominali e coliche.

Occorrente:

Amaro svedese

Procedimento:

Per rimediare ai nostri disturbi di stipsi, possiamo assumere un cucchiaino di gocce di amaro svedese per stitichezza. Sciogliamole in un po’ di acqua tiepida, ogni mattina prima di colazione e ripetiamo questa operazione per qualche giorno, fino a che non ne sentiamo i benefici. Il nostro intestino pigro riacquisterà equilibrio e le sue funzioni naturali saranno ripristinate.

L’ amaro svedese (o erbe svedesi) si acquista in erboristeria o nei negozi di prodotti biologici.  Ci sono diverse confezioni, da 500ml, 200ml o in flaconi più piccoli. Diverse sono anche le case di produzioni e i prezzi d’acquisto. L’amaro svedese per stitichezza e intestino pigro contiene alcool, per garantirne la conservazione nel tempo. Per questo motivo se ne sconsiglia l’assunzione in gravidanza e in caso di gastrite o disturbi gastro-esofagei. Inoltre è altamente sconsigliato per i  bambini o per i diabetici.

L’amaro svedese della vecchietta ha visto riconosciute le sue proprietà e i suoi benefici grazie alla erborista ceca Marie Treben. Fu ideato, secondo la tradizione,  da un alchimista medioevale chiamato Paracelso. Sono stati però alcuni studiosi svedesi ad elaborare la ricetta finale e a dare il nome alla soluzione di erbe, chiamandolo amaro svedese.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker