Zone Intime

Gel di Aloe per Prurito Intimo Femminile e Maschile

Gel di aloe per prurito intimo. Il prurito intimo femminile e maschile è un sintomo molto frequente. Solitamente si manifesta con l’irritazione nella parte esterna degli organi genitali. La causa più comune nelle donne è la vaginite, ovvero un’infezione della mucosa. I sintomi sono bruciore, infiammazione, prurito e perdite. Per ovviare a questo fastidio possiamo ricorrere all’utilizzo del gel di aloe per prurito intimo.

Gel di Aloe per Prurito Intimo

Alleviare il prurito intimo è facile. Quindi basta mettere in pratica un rimedio naturale molto potente ed efficace. Questo in attesa di una visita specifica dal medico di fiducia. Il gel di aloe per prurito intimo è un vero e proprio prodotto portentoso. Aiuta notevolmente nella guarigione e nell’alleviare il fastidioso prurito. L’aloe vera svolge un’azione antisettica e antibatterica direttamente sulla zona interessata.

Occorrente:

Tubetto di gel di aloe

Procedimento:

L’aloe vera è riconosciuta per essere un antisettico ed antibatterico naturale utilizzato sin dai tempi antichi per curare e prevenire molte patologie. Vanta proprietà antibatteriche, antivirali ed antinfiammatorie. Una composizione naturale ricca di proteine e vitamine del gruppo B. L’aloe vera contiene anche aminoacidi ed enzimi. I più importanti sono potassio, rame, selenio e manganese. Insomma un cicatrizzante naturale adatto ad ogni problema di pelle.

Applichiamo qualche goccia del gel di aloe per prurito intimo direttamente sulla zona d’interesse. Possiamo farne uso anche per prurito anale. Massaggiamo sino a completo assorbimento del prodotto. Per una guarigione rapida utilizziamo il prodotto per almeno due volte al giorno. Prima dell’applicazione laviamo accuratamente la parte intima. Non utilizziamo prodotti per l’igiene contenenti componenti aggressivi.

Ricordiamo che la pianta di aloe vera non presenta controindicazioni. Possiamo utilizzare il gel di aloe per prurito intimo tranquillamente. Infine potrebbe capitare di scoprire un’allergia legata a questa pianta. In questo caso sospendiamo l’utilizzo. Quindi rivolgiamoci direttamente al medico di fiducia.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Hai un Adblock Attivato

Per favore, supporta il nostro lavoro e disabilita l'Adblock! A te non costa nulla, per noi significa tanto. Grazie